Preloader icon

Come ben saprete l’arrivo della bella stagione, porta con se anche ospiti indesiderati come pulci, zecche, zanzare.

Cerchiamo dunque di fare un po’ di chiarezza:

PULCI: L’utilizzo degli antiparassitari contro le pulci deve avvenire tutto l’anno. Si può optare per l’utilizzo di prodotti naturali durante l’inverno e preferire quelli chimici durante il periodo più caldo, in cui l’animale è sicuramente più a rischio infestazione.

Anche i gatti che vivono in casa possono prendere le pulci, quindi attenzione alla prevenzione per non ritrovarsi la casa infestata. Potremmo essere proprio noi a portare in casa questi fastidiosi ospiti, ad esempio tramite le nostre scarpe!

ZECCHE: Le zecche sono grossi acari che salgono sull’animale per nutrirsi di sangue, attaccandosi, in genere, dove la cute è più sottile, come per esempio le orecchie.

Una zecca, infestando anche l’uomo, può causare una malattia seria, la malattia di Lyme. Per questo è di fondamentale importanza utilizzare regolarmente, soprattutto nei mesi più caldi, antiparassitari che abbiano un’azione efficace anche contro le zecche.

ZANZARE E FLEBOTOMI: Le zanzare quando pungono, possono trasmettere le larve di filaria, che possono causare insufficienza cardiaca e respiratoria. Per prevenire questa grave malattia, è fondamentale associare l’utilizzo di insetto repellenti topici (fiale spot on e/o collari), ad una profilassi orale a cadenza mensile, oppure una singola iniezione annuale di un parassiticida iniettabile.

I flebotomi invece sono i vettori di una grave malattia del cane, la Leishmaniosi.

La profilassi può essere effettuata attraverso l’uso combinato di insetto repellenti usati per tutto il periodo primavera-estate. Esiste anche la possibilità di aumentare le difese dell’organismo contro questa brutta malattia con un vaccino o con una profilassi orale. L’uso di insetto repellenti rimane comunque di importanza fondamentale contro la Leishmaniosi.

 

DUNQUE, QUALE ANTIPARASSITARIO SCEGLIERE?

La domanda che molti di voi si pongono solitamente è: “Come scegliere l’antiparassitario migliore per il vostro animale?”

In realtà non esiste l’antiparassitario perfetto, ma esiste l’antiparassitario più adatto a te e soprattutto al tuo amico a 4 zampe.

In commercio esistono:

  1. pipette spot on, che si applicano sulla cute. O in punto solo o in più punti, da dietro alle orecchie fin verso alla coda. Attenzione, per tutti gli spot-on, i bagni frequenti, ne limitano durata ed efficacia.
  2. spray, si applicano sempre sulla cute, ma nebulizzandoli su tutto il corpo, zampe e pancia comprese
  3. shampoo, ovviamente facendo il bagno all’animale. Da sottolineare però che lo shampoo determina la morte solo dei parassiti presenti sull’animale (da abbinare dunque, entro 24h, a pipette, compresse o collari)
  4. compresse, ad uso orale
  5. collari antiparassitari
  6. iniettabili, ad uso ESCLUSIVO del veterinario

La decisione su quale antiparassitario scegliere va sempre ponderata e basata soprattutto su l’indicazione del vostro veterinario di fiducia che riuscirà a consigliarvi il prodotto o i prodotti più adatti a voi e al vostro amico peloso!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Anacleto – Il tuo Pet Store a Codogno!

Contatti

Orari

Lunedì
9.00-12.30

Da Martedì a Sabato
9.00-12.30 | 15.00-19.00

Anacleto è a Codogno!

Passa a trovarci o contattaci per scoprire tutte le novità.

Privacy

Copyright © 2021. All Rights Reserved. P.I. 11937430962